NATALE A CALDERA

Sì, lo so, ho appena finito di asciugarmi le lacrime per la mia amata Verdansk, ma non entrerò nella polemica su quale mappa sia meglio: A - perché il passato è passato ed è inutile che mi dici: ah minchia quando andavamo noi al liceo! Siamo dei boomer di Verdansk zio, godiamoci il presente B... Continue Reading →

CARTOLINE DA VERDANSK

Un aereo che buca le nubi e apparivi così: le torri di Prison, guardiane del mare, le gru, i sobborghi, lontano il profilo austero di Dam. Oggi scendiamo a casa mia. E pingavo Promenade East, così sovietica e così borghese. Sì, perché ognuno ha un quartiere di Verdansk che ha imparato a chiamare casa: il... Continue Reading →

PUNTO E A CAP – NATALE IN CANADA

L'altro giorno, mentre rubavo un motorino insieme a Vidal RTTK, discutevamo dei prezzi delle gameplay. Lui mi diceva che una svalutazione del genere non la vedeva da quando era bambino e contrabbandava chupa chupa sotto il regime di Pinochet. Analisi finanziaria ineccepibile, io stesso ho versato qualche lacrima aprendo la mia formazione su futbin e... Continue Reading →

PUNTO E A CAP – ALTRO GIRO

Caro fifa22 ti pensavo peggio. Non sei Emily Rattaicoski ma nemmeno Mariangela di Fantozzi. Ho riposto su di te molte speranze, soprattutto sulle nuove modalità e devo dire che le rivals sono meno bestemmiocentriche grazie al fatto di non dondolare su e giù per le divisioni tutto l'anno e i playoff in cui ti giochi... Continue Reading →

CI SONO RICASCATO

Dopo il disastroso fifa21 ero sull'orlo di passare a Efootball (Pes2022 per gli amici intimi). E invece... Lo scorso anno non sono arrivato a Pasqua, nonostante Fut sia una modalità che gioco da anni, un po' per colpa del gameplay imbeciabile e un po' per via della noiosità assoluta del sistema delle rivals e dell'impossibilità di passare otto... Continue Reading →

CI HANNO FRIEND(WAR)ZONATI

Se siamo ancora tutti qui, a sragionare su Warzone, è perché di questo gioco ci siamo presi una bella cotta. Non vergognamoci, è una relazione difficile ma intensa, altrimenti non continueremmo a leggere e scrivere di cheater, bug e quant'altro. L'idea di Warzone è semplicemente superfiga, ma ogni storia d'amore ha bisogno di essere nutrita... Continue Reading →

IL BULLO DI REBIRTH ISLAND

E' andata più o meno così: inizio un terzetti random a Rebirth Island. Siamo tre italiani. Dopo meno di trenta secondi uno muore e inizia a inveire contro l'altro, dicendogli che è un coglione e che doveva essere più veloce a prendere le armi. Gli ricordiamo gentilmente che è solo un gioco e che se... Continue Reading →

RAMBO CAMPERONE

Non mi vergogno di essere un senza mani e di usare tattiche stealth nel mio approccio a Warzone, però ciò che ho visto oggi mi ha ferito nel profondo. Pingo un nemico a 7 m nelle casette di Rebirth, credevo fosse sul tetto e invece lo trovo lì, immobile, sotto un tavolo. Lo guardo negli occhi,... Continue Reading →

COSE DA NON FARE SU WARZONE SE SEI NABBO

Premessa: io non sono nabbo, sono il fuckin' leader del reggimento Zero Mani. Quindi non sentitevi offesi perché vi parla un leso. 1 - sparare in volo con la pistoletta. Non cercate di battere subito il vostro record di due kill, nel migliore dei casi vi schianterete al suolo. Nel peggiore, quello a cui state... Continue Reading →

Blog at WordPress.com.

Up ↑