GUERRA E VIDEOGAMES

Le drammatiche notizie dell’Ucraina ci stanno colpendo un po’ tutti. E nelle community di videogames ciascuno reagisce secondo quello che sente dentro. C’è chi chiede di mettere la bandiera Ucraina nel proprio profilo, chi propone uno sciopero dei giochi di guerra, chi ritiene non abbia senso mischiare l’intrattenimento con la politica o la vita reale.

Al di là di quello che ciascuno di noi può fare materialmente o simbolicamente, le diverse posizioni vengono espresse con il solito livore da social.

Posto che più o meno tutte le persone dotate di un cervello concordano sull’assurdità e lo schifo della guerra, esprimere aggressivamente la propria opinione è comunque mettersi in una traiettoria di prevaricazione, che è il seme di tutte le guerre.

Vuoi giocare con lo stemma dell’Ucraina? Ok è un gesto simbolico che per me può non significare niente, ma per te significa prendere posizione. Lo rispetto. Vuoi spendere 50€ che avevi messo da parte per pack o bundle in aiuti umanitari? Lo rispetto. Ti senti a disagio ad andare su Call of duty? Personalmente ritengo che l’aggressività faccia parte dell’uomo e che il “come se” sia un modo di conoscerla e gestirla. I cuccioli di tutti gli animali giocano alla lotta, ma non si mordono per davvero. Io sparo online da una vita e sono pacifista (qualsiasi cosa voglia dire questa parola) da altrettanto tempo. Però rispetto la tua scelta. Anzi, quindi la rispetto.

L’altro giorno un ragazzo ha scritto una cosa senza senso (per me) in un gruppo facebook su fifa e l’ho trollato sulla stupidità del suo post, lui allora mi ha scritto: ho solo espresso la mia opinione. Mi ha un po’ spiazzato perché inconsciamente mi aspettavo un flame di ritorno e a quel punto ho fatto un gesto rivoluzionario, che davvero è alla portata di tutti, è l’esatto contrario della guerra e non è poi così difficile da pensare e mettere in pratica: gli ho chiesto scusa.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

Blog at WordPress.com.

Up ↑

%d bloggers like this: