DACCI IL NOSTRO AYDAN QUOTIDIANO

Leggendo le discussioni riguardo i player italiani che durante un torneo di Warzone hanno evitato di ingaggiare gli avversari, emerge in tutta la sua lampante luce l’essenza dei Senza Mani di cui sono orgoglioso rappresentante.

La discussione era tra chi sosteneva che i team itas avrebbero dovuto essere più coraggiosi, dato che la loro strategia si è poi rivelata un boomerang, e chi sosteneva non potessero fare diversamente visto il ping sfavorevole (giocavano su server USA) e la modalità che non premiava le kill ma solo la vittoria.

Non mi interessa prendere le parti, giusto che dica la sua chi ha esperienza nel competitivo però, ragazzi cari, siete involontariamente venuti nel mio caruggio. Da anni noi Zero Mani veniamo additati come camperoni solo perché abbiamo un approccio prudente al fight in considerazione della nostra scarsezza, ma quando Davide e Golia s’invertono ecco che allora si diventa grandi strateghi, guai a ingaggiare se rischi di prendere schiaffi!

Avete scoperto ciò che per noi è la vita quotidiana, cari bulletti delle lobby argento. Vi fate lustro delle vostre kill marce ottenute appunto contro noi carne da macello e v’indignate che non usciamo in campo aperto, ma al primo Aydan di passaggio sareste i primi a cacciarvi in cantina.

Il nostro Aydan noi ce l’abbiamo contro tutti i giorni e quando lo sgamiamo di spalle, per puro caso, all’ultima safe, il rumore delle nostre tre kill e delle sue tremila bestemmie è il dolce suono di un’impresa che riecheggia nell’eternità.

Se ti riconosci in questo post, il Reggimento ZeroMani è qui https://t.me/+T95rYGtRMhLeEM-m

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

Blog at WordPress.com.

Up ↑

%d bloggers like this: