PUNTO E A CAP – NON E’ UN MERCATO PER VECCHI

Mai come quest’anno la compravendita su fifa è una lotta coltello fra i denti, ma per capire il livello di guerra totale è necessario un breve prologo su quell’inspiegabile accozzaglia di economia e ignoranza che è il mercato di fut.

Le regole sono quelle del mercato tradizionale basato sulla domanda e l’offerta. Le oscillazioni che sul mercato sono prodotte da eventi geopolitici, scelte degli Stati, operazioni delle multinazionali, qui sono fondamentalmente “gestite” da EA attraverso promo e SBC e dagli ammaestratori di scimmie, ovvero grandi Patreon con migliaia di iscritti, che ordinano l’acquisto e la vendita dei determinate carte, con quello che è chiamato schema Ponzi, cioè un sistema a piramide in cui i primi che arrivano guadagnano rapinando quelli che arrivano dopo.

L’altra grande variabile è il Lazy Buyer e questa è una caratteristica esclusiva del mercato di Fut, che lo rende sostanzialmente un’entità economica fondata sull’ignoranza.

Immaginate un mercato in cui le persone comprano azioni a un prezzo superiore a quello attuale solo perché non hanno voglia di aspettare, o di leggere, o di informarsi. Un mercato in cui i prezzi cambiano in base alla pigrizia dei venditori, all’ignoranza dei compratori, alla ludopatia che fa comprare carte al cap solo perché quella sfida la devi fare ORA. Fut è tutto questo e molto di più. (Potreste contestarmi che nel mercato reale c’è Elon Musk che si soffia il naso e guadagna quanto il PIL dell’Islanda, e vi direi che avete ragione).

Per noi piccoli compravenditori che non sfruttiamo schemi truffaldini tutto ciò è assai divertente. Settimana scorsa ho speso 1.5kk in carte nif 85+ e le ho rivendute con un rincaro intorno al 30% grazie al fatto che la gente doveva a tutti i costi trovare Campos nella sbc Heroes e Litmanen in quella Icon. Mi ci sono comprato Di Natale e al prossimo giro tocca a CR7.

Dispiace solo che in questo manicomio girino soldi veri e che tanti ragazzini cadano nel tranello del pay to win, perché non serve neanche tanto tempo a fottere il sistema, basta solo accendere il cervello.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

Blog at WordPress.com.

Up ↑

%d bloggers like this: