CI HANNO FRIEND(WAR)ZONATI

Se siamo ancora tutti qui, a sragionare su Warzone, è perché di questo gioco ci siamo presi una bella cotta. Non vergognamoci, è una relazione difficile ma intensa, altrimenti non continueremmo a leggere e scrivere di cheater, bug e quant’altro.

L’idea di Warzone è semplicemente superfiga, ma ogni storia d’amore ha bisogno di essere nutrita e, se noi gamer siamo stati generosi e innamorati, Activision diciamo che ci vede più come un amico. E’ giusto pretendere di più.

L’abbiamo accompagnata col nostro Suv tamarro ai party più esclusivi di Downtown e aspettata per ore mentre slinguava col primo rapidfire incontrato, l’abbiamo dipinta di cuori e le abbiamo dedicato poesie dal gulag, ma i suoi whatsapp erano sempre i soliti: la prossima volta, soldato. Vinci qui e rientri. Ma vinci cosa? Che mi sparano attraverso i muri!

L’amore ci fa fare cose strane. Abbiamo promesso di non farlo più e ogni volta ci siamo ripresentati sotto casa sua con un mazzo di bundle, sperando di adularla coi proiettili fluo. Grazie, che belli! E intanto si messaggiava col glitch delle siringhe infinite.

Volete una soluzione? non ce l’ho. Volete superare questo problema? E che sono il vostro psicologo? Sono inguaiato quanto voi. Al momento la sto minacciando di uscire con la mia ex Battlefield, che torna a ottobre dall’erasmus. Magari la gelosia l’aiuterà a restituirmi un po’ di tutto l’amore non corrisposto. Oppure esiste sempre la terapia d’urto: sei vecchia, sciatta e rifatta. Sì dico proprio a te. Ieri sera ho bevuto e sai con chi ho limonato? Esatto… con quella sciacquetta di Fortnite.

Dopo starete malissimo.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

Blog at WordPress.com.

Up ↑

%d bloggers like this: