PUNTO E A CAP – L’uomo che sussurrava ai Toty

Nelle info dei pack in vendita è riportata la probabilità di trovare un determinato tipo di carta. Quella dei Toty è una non probabilità, perché scrivendo che è inferiore all’1% non significa un quasi cazzo di niente. Potrebbe essere dello 0,5% e allora ogni 200 pack aperti in media troveresti un Toty, oppure dello 0,0001 (più probabilmente è così) e non troverai mai una mazza.

Dovrebbe aiutarci nella valutazione guardare una di quelle pornoabbuffate dei grandi streamer, dove schiantano cinquemila euro di fifa points per trovare una carta blu, forse due. Tralasciando l’insensatezza di esultare come un indemoniato (quattro stipendi di un operaio per trovare una carta virtuale, che ti farà vincere qualche partita virtuale ma più facilmente ti farà bestemmiare come tutte le altre), lo streamer dovrebbe insegnarci che il Toty è cosa assai rara.

E in effetti è così, ma come per ogni lotteria che si rispetti c’è qualcuno che va contro le leggi probabilistiche, anche se l’uomo che vi illustro di seguito va contro le leggi della fisica in generale.

Il suo nome è Fabio. Ragazzo educato, simpatico. Potrei quasi dire di essere felice per il suo culo, ma quel che ha combinato va oltre lo sculare. In meno di una settimana ha trovato: Kimmich Toty in un misti rari scambiabile, Davies Toty in un altro misti rare scambiabile, Bruno Toty in un 55k NS e ha chiuso in bellezza con Neymar IF in un aggiornamento.

Praticamente aveva le stesse possibilità di essere colpito da due meteoriti. Qualcuno potrebbe giustificare questo evento rarissimo dicendo che quest’anno alcuni account droppano più di altri, e potrei dargli ragione non avendo io trovato una stracippa di niente a fronte di gente che si lamenta di dover scartare il secondo Mbappè non scambiabile, ma qui, gente, siamo nella fantascienza.

Comunque GG Fabio, di seguito le foto dei ritrovamenti, a beneficio dei complottisti che diranno Fotosciooooop.

Solo a guardarle mi sanguinano gli occhi.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

Blog at WordPress.com.

Up ↑

%d bloggers like this: