WARZONE SPIEGATO A MIA MADRE

Allora. Ci sono degli omini (devo ancora capire perché i personaggi dei videogames, che si parli di un troll, un cyborg o un vichingo, diventino automaticamente omini), dicevo: ci sono degli omini che si lanciano col paracadute. Tu sei uno degli omini, prima di scendere ti sei equipaggiato con armi e specialità. Le specialità sono delle robe che ti fanno tipo correre più veloce o vedere le tracce lasciate dai nemici ma ne puoi scegliere solo alcune, devi farti una marmellata personale di armi e specialità. Insieme a te ci sono altri 149 omini e lo scopo del gioco è ammazzarli tutti. Interessante, no?

Ci sono modalità in cui giochi da solo ma le più belle sono quelle in squadre da due, tre o quattro componenti. E’ bello giocarci con gli amici e insultare quello che pusha da solo e muore male. No, non c’entra con la droga, pushare significa incalzare il nemico. C’è tutto un linguaggio, ma è difficile da spiegare in quattro parole. Lootare significa razzolare tutto quello che trovi in giro, pingare è indicare qualcuno o qualcosa. E che ne so perché non si dice indicare, così è più figo, crea senso d’appartenenza. Fra, l’ho crackato, pushalo al ping rosso che è oneshot, poi mi ressi.

Ci sono i camperoni, gli infami che stanno fermi in un angolo tutta la partita ad aspettarti. Per combattere i camperoni il gioco funziona che la mappa si restringe sempre più e ti costringe a muoverti, ma i camperoni Pro si evolvono come i virus, sanno spostarsi di cespuglio in cespuglio per venire a rovinarti l’end game. Il cerchio finale. Quello in cui il cuore ti va in gola e smiri come un dannato.

Comunque nella maggior parte dei casi finisci ammazzato, ma il gioco ha previsto un momento di fratellanza in cui per tre secondi hai l’audio condiviso col tuo assassino e puoi maledirgli l’albero genealogico.

Sì, lo penso anch’io che tutto ciò sia estremamente istruttivo. Ho imparato degli insulti in napoletano che hanno una musicalità sublime.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

Blog at WordPress.com.

Up ↑

%d bloggers like this: