ODE AI RATTI DI COD

Io sono uno Zero Mani, sono quello che alcuni definiscono un ratto.

M’impegno, ma smiro, non ho senso della posizione, non ho prontezza di riflessi. Scendo dove non vuole andare nessuno, perché almeno faccio in tempo a procurarmi un’arma prima di essere ammazzato. Qualche volta provo a pushare, ma con moderazione e quando sono in superiorità numerica. Solitamente mi muovo come un ratto, appunto, dalle cantine ai tetti, sempre ben protetto e col sensore di battito in mano.

Mi piacciono le bandierine, perché così vado ad aspettare i pro dove si chiude il cerchio.

Quando mi chiedono: ma ti diverti a giocare così? Rispondo sì, di brutto. E quando faccio una kill per sbaglio mi sento Dio. Che poi non saprei fare diversamente, e se non fossi scarso come la fame mi divertirei anche io a giocare come Velox, ma ognuno deve saper fare tesoro dei doni che ha.

Per il resto ringrazio il sig. Activision di aver creato un gioco così democratico. E dovreste ringraziarlo anche voi bomber, per svariati motivi.

Intanto, senza eserciti di zero mani il gioco non avrebbe avuto questo successo e sarebbe già morto. Poi nel 90% dei casi io sono una delle vostre numerose kill e quindi il vostro bel rateo è forgiato sul mio cadavere e su quello dei miei compagni.

E poi diciamocelo, i ratti come me non sono un problema per i veri pro, quelli si fanno pure le zanzare col Bruen, il problema è vostro, dico a voi che state nella terra di mezzo. Voi che dite di essere veri player perché avete il canale Twitch con 4 follower di cui uno è il vostro cane, voi che piangete ogni giorno sulle community di Cod perché è permessa l’esistenza dei senza mani.

E intanto noi ci divertiamo, con la leggerezza che dovrebbe accompagnare sempre il termine “giocare”, ridiamo delle nostre morti stupide, dei nostri gulag, degli schianti in elicottero.

Anche oggi, quando scenderete a Verdansk, sappiate che dovrete ammazzarci presto, perché ci altrimenti ci troverete dietro l’ultima porta, imbottiti di tritolo e claymore. Là dove scambierete la vostra ottima killstreak con l’ennesima frustrazione.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

Blog at WordPress.com.

Up ↑

%d bloggers like this: