PUNTO E A CAP – Un infernale paese dei balocchi chiamato Weekend League.

Avendo una famiglia con cui riesco a passare del tempo principalmente nel fine settimana, non sono un veterano delle wl, anzi a dire il vero in vita mia ne ho giocate per intero soltanto quattro. Ho fatto una volta argento 1, due volte oro 3 e poi c’è quella che vi sto per raccontare.

Spielberg, spostati.

Complice il coronastocazzodivirus e il ritrovamento di Cruyff nell’icon mid sbc, decido che è il momento di fare sul serio. La formazione è quella che vedete in basso, prima che mi diate del barbone per Marcelo nif sappiate che volevo prendere Telles hl ma costava sempre un botto e alla fine il Marcellone, nella sua umiltà, è stato uno dei migliori.

Comunque, venerdì pomeriggio parto a fuoco, con un 5-0 che ho chiamato la Fnatic per dirgli di far collegare Tekkz più tardi per non rischiare di incontrarmi. Sono tutte partite da coltello fra i denti, ma ne esco sempre vincitore, fino a quando mi ricordo un’omelia di padre Denuzzo che recitava più o meno così: le partite per passare di livello tipo la sesta o l’undicesima sono sempre scriptate. E infatti venerdì sera sono sul 5-5, sabato mattina sul 10-5 e sabato sera sull’11-9. Una sentenza.

Ora capisco le emozioni della gente che tilta su fifa. Lo spogliatoio è agitato: Cruyff accusa Rijkard di non azzeccare un passaggio, Lloris lancia insulti razziali ai danni di Nelson Semedo. Arrivo sul 13-10 solo grazie alla mia infallibilità dal dischetto che mi fa vincere ben quattro sfide ai rigori. Sono stremato, insulto mia moglie perché osa chiedermi dov’è l’autocertificazione per uscire mentre sto perdendo di uno all’85esimo.

La WL non è un paese per vecchi. Mi scordo di togliere l’attacco sul lato della palla e perdo perché i miei arrivano senza polmoni al fischio finale.

E’ domenica sera. Sono 13-11, se ne vinco quattro su sei posso ancora fare oro 2. Perdo subito la prima. Butto in difesa Maldini e Ferdinand Moments in prestito. Come gli infami. Vinco la seconda, è oro 3 signori. Vinco la terza, nuovo record personale.

La quarta è una partita senza senso. Subisco come i cani, faccio scudo fino al 113esimo, quando quel nano immondo di James supersub mi purga. Al 120esimo è rigore per me, posso tirare con Cruyff, Messi e la Madonna, ma io di default ho Baffetto Rijkard e decide di tirare lui. Parata.

La penultima partita è decisa da due capolavori da fuori area di Bobby Firmino. L’ultima partita è per l’oro 2. Sono agitato più che al mio matrimonio. Trovo un avversario che mi sembra asfaltabile e in venti minuti prendo pali e traverse. Lui inesistente. Cosa fa il porco, che probabilmente aveva poco tempo per terminare la wl? Quitta al ventesimo sullo 0 a 0. Gara da rifare.

Questa volta incontro un bomber, di quelli che giocano con Werner e gli altri tedeschi odiabili. Al 70esimo sono sul tre a uno per lui con le lacrime agli occhi. Non ci credo nemmeno io quando Rijkard vince un rimpallo su calcio d’angolo e Cruyff mi porta al pareggio, tutto negli ultimi 5 minuti. Inizio a pensare che esiste un Dio di Fifa, un Dio benevolo che prima o poi ripaga gli sforzi di tutti noi. Ora ti porto a rigori e ti ammazzo. Sì certo, come no. A due minuti dalla fine spazzo fuori area un calcio d’angolo e un tizio chiamato Makay qualcosa, che forse gioca in promozione in Calabria, la butta all’incrocio e mi fa ritornare ateo.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

Blog at WordPress.com.

Up ↑

%d bloggers like this: