PUNTO E A CAP – Gameplay

Ho vinto tre partite di seguito nelle rivals e dato che mi sento un fenomeno oggi parlerò di gameplay.

Diciamo che fifa 20 ha un errore di fabbrica quasi imperdonabile che è l’assenza del cross e del conseguente gol di testa. Solo questo renderebbe legale alzare le mani al primo programmatore di EA che incontri per strada. Il mio lato paranoico mi fa credere che questa scellerata decisione sia stata presa guardando le statistiche dei gol del mio Ibra Flash di fifa 19.

Escluso ciò, il gioco è un’esperienza godibile che potremmo definire una fetta di felicità in un hamburger fatto di bestemmie. Sì, perché quando Ben Yedda la butta da fuori area mi viene voglia di correre sull’Instagram di Prinsipe a scrivergli “bro, facciamo un’amichevole che ti spacco” (c’è gente che lo fa davvero).

Ma la maggior parte delle partite va in questo modo: gol dell’avversario al kick off, mio possesso palla totale, pali e script a non finire, gol mio all’85 esimo. Kick off e gol dell’avversario. Se esistesse un sindacato dei pad, sciopererebbe contro fifa per difendere i propri iscritti.

Dato che sono uno al passo coi tempi, quest’anno che le skill non sono più buggate ho imparato a farne alcune, non mi servono a molto ma mi piace urlare Berba spin! Quando riesco a convergere verso il centro con Heung Minh mentre immagino un ragazzino della landa polacca che invoca la madre di Son e prova a falciarmelo.

L’invenzione malsana delle swap e di obiettivi assurdi ha reso la vita di noi giocatori di rivals una specie di inferno con gente che ti scrive: se mi fai fare 11 gol ti faccio vincere. E va bene una volta giocare sto ping pong ma tutti con me ve lo dovete fare Politano?

Giunti a febbraio il mio problema principale sono quelli che entrano, vedono la mia squadra e quittano al minuto 00. Che io ci provo a scrivergli: frate, provaci che sono scarso! Ma non ho le mani nemmeno per fare in tempo ad avvisarli.

Comunque alla fine Fifa è come Sanremo, lo aspetti ogni anno per poter dire che era meglio quello dell’anno prima. Cioè, insomma, il 19 è la merda ever.

Per quei tre che sono riusciti a leggere fin qui senza commentare “è la cosa più lunga che leggo da anni” (sono felice di avervi riavvicinato alla letteratura, ma gli ingredienti sul cartone della latte non contano come libro letto), vi chiedo un consiglio su come terrorizzare ulteriormente i miei competitor.

Quali sono l’ad e l’as più forti del gioco? Ho Messi e Ney ma molti mi dicono che sono sprecati come esterni nel 4222.

Icone incluse. Crepi l’avarizia.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

Blog at WordPress.com.

Up ↑

%d bloggers like this: